Bivacco S. Procopio inagibile causa Covid-19

A causa dell’emergenza Covid-19 il bivacco Stefano Procopio (Foran del Muss, Monte Canin) è inagibile.

L’accesso equivale all’assunzione per l’utente del rischio di contagio da Covid-19. Utilizza il bivacco solo in caso di emergenza.

In caso di emergenza, utilizzare i dispositivi di protezione individuale e, nel limite del possibile, mantenere il distanziamento sociale di almeno 1 metro. Aerare il più possibile il locale. A fine emergenza, prima di chiudere il bivacco, disinfettare tutti gli oggetti e mobilio con cui si sia venuti a contatto.

Grazie per la collaborazione.

Gruppo Grotte Treviso

Straordinarie creature della notte e Buio sporco

Il Gruppo Grotte Treviso, nell’ambito di RetEventi 2019 “Connessioni Culturali” organizza, presso la sua sede, due serate sul mondo sotterraneo ad ingresso libero.

 

Straordinarie creature della notte

Biologia ed ecologia dei pipistrelli.

Giovedì 20 giugno ore 21.00

Relatore: Dott. Andrea Pereswiet-Soltan

Club Speleologico Proteo, ricercatore presso l’Università polacca di Wrocław, socio dell’Associazione Faunisti Veneti e del Gruppo Italiano Ricerca Chirotteri.

Come esseri viventi siamo strettamente collegati gli uni agli altri, anche con quelle specie che solo apparentemente sono distanti dalla nostra.
I chirotteri comunemente chiamati pipistrelli svolgono un ruolo fonda-mentale come principali predatori notturni di insetti. La biologia, l’ecologia, le specie presenti in Veneto e le problematiche legate alla conservazione di questi straordinari e utilissimi abitanti della notte saranno discussi in una conferenza aperta al pubblico tenuta dallo speleologo e studioso della loro biologia e conservazione.

 

Buio sporco

Viaggio nelle grotte riempite di rifiuti

Giovedì 27 giugno ore 21.00

Relatori: Valentina Tiberi e Silvia Carlesso

Gruppo Speleologico CAI Marostica I Barbastriji

Nel cuore delle nostre montagne esiste un inaspettato cuore sporco fatto di grotte usate nei decenni scorsi come discariche per ogni tipologia di rifiuto. Si tratta spesso di abissi profondi in origine oltre 100 metri che in alcuni casi sono stati completamente colmati di immondizie. Gli speleologi dei “Barbastrji” del CAI Marostica hanno documentato con foto e video le grotte inquinate dell’Altopiano dei Sette Comuni e le mostreranno in questa serata raccontando la triste esperienza di discendere dentro questi inferni creati dall’uomo. Le grotte sono il veicolo e i serbatoi per l’acqua che beviamo, per questo da sempre la comunità speleologica si batte per la loro protezione e per far conoscere il danno spesso irreparabile che è stato fatto, affinché si sviluppi una maggiore coscienza ecologi-ca. È l’acqua che beviamo, che abbiamo bevuto e che berremo.

 

reteventi2019

 

La Signora apparve alla grotta

Nell’ambito di Reteventi Cultura 2018 di Regione del Veneto e Provincia di Treviso con il patrocinio di Società Speleologica Italiana e Federazione Speleologica Veneta il Gruppo Grotte Treviso presenta:

La Signora apparve alla grotta

 

 

di e con Massimo Goldoni e Giampaolo Zaniboni

accompagnamento musicale di Letizia Tassi

Venerdì 15 giugno 2018, ore 21.30
Presso la sede del Gruppo Grotte Treviso (come arrivarci)
Ingresso libero

 

Racconto spettacolare di apparizioni, grotte, dipinti e statue da giardino. Parole e immagini di un viaggio tra la visionarietà dell’arte e l’immaginario trash.

Tutto è giocato in termini brillanti e ironici, sempre evitando di urtare sensibilità. Di certo, dopo le visioni di Lourdes, nell’immaginario popolare la grotta e la Madonna sono qualcosa di quasi inscindibile. La Grotta è la Casa della Madonna, è soglia tra luce e buio. È desiderio e paura.

Chi oltrepassa la soglia è naturalmente pazzo. Il racconto, in forma di spettacolo gioca sull’immaginario che permea le grotte. Un immaginario che riguarda anche gli speleologi, che superano la soglia. Le immagini sono assemblate per l’evento, ma sono il frutto di una ricerca durata molti anni e che ha portato a pregevoli pubblicazioni. Inoltre, è affascinante come l’iconografia sia stata trasportata nella cultura pop, quasi alla soglia del trash.


Scarica la locandina (pdf)

41° Corso di Speleologia, autunno 2018

Il Gruppo Grotte Treviso organizza il 41° corso di speleologia di primo livello (autunno 2018), ufficialmente riconosciuto dalla Società Speleologica Italiana.

La serata di presentazione del corso si terrà giovedì 13 settembre 2018, alle ore 21.00, presso la sede del Gruppo Grotte Treviso, all’interno del Parco dello Storga in Via Cal di Breda, 132/III, Treviso (clicca per vedere la mappa).

volantino2016_1volantino2016_2

Leggi il resto dell’articolo

Nel cuore della terra

Venerdì 8 settembre, ore 21.30

presso il Centro di Documentazione speleologica F. Dal Cin

Via Cal di Breda 132/III, Treviso

Il Gruppo Grotte Treviso e La Venta presentano:

 

Nel Cuore della Terra

 

I 25 anni di La Venta

 

Ingresso libero

Leggi il resto dell’articolo

Vitanera

Cosa succede quando è l’uomo a creare le gallerie, le miniere, quando il sottosuolo diventa le ricchezza di pochi e l’inferno quotidiano per tanti altri? Vitanera è una storia che indaga cosa succede ad un uomo che è spinto dalla miseria e dalla sua storia ad emigrare per scendere ogni giorno nel ventre della terra.

Sabato 1 luglio ore 21.30

presso il Centro di Documentazione Speleologica F. Dal Cin

Via Cal di Breda 123/II, Treviso

Gruppo Grotte Treviso & Teatro Capovolto

presentano:

VITANERA

all’inferno di una miniera belga

di e con Tomaso Nardin

regia di Marika Tesser

Lo spettacolo ripercorre la vita del minatore Dante, partito da Carbonera nel secondo dopoguerra per ritrovarsi a scavare in un buco di carbone in Belgio

INGRESSO LIBERO – Durata dello spettacolo 50 minuti

40° Corso di Speleologia, autunno 2017

Il Gruppo Grotte Treviso organizza il 40° corso di speleologia di primo livello (autunno 2017), ufficialmente riconosciuto dalla Società Speleologica Italiana.

La serata di presentazione del corso si terrà giovedì 14 settembre 2017, alle ore 21.00, presso la sede del Gruppo Grotte Treviso, all’interno del Parco dello Storga in Via Cal di Breda, 132/III, Treviso (clicca per vedere la mappa).

volantino2016_1volantino2016_2

Leggi il resto dell’articolo

Miti e riti del mondo sotterraneo

Venerdì 7 aprile 2017 ore 21.00 il Gruppo Grotte Treviso & La Venta presentano: “Miti e riti del mondo sotterraneo – Le grotte nell’evoluzione e nella costruzione dell’immaginario dell’uomo”, con Franco Viviani, antropologo.

Nella costruzione dell’immaginario collettivo le grotte, luoghi potenti e terribili, hanno avuto notevole importanza, a partire dall’uso che ne hanno fatto i nostri antenati più lontani.Sono un archetipo fondante: quello dell’utero materno.
Rappresentano l’inconscio e, pertanto, sono presenti in molti miti di origine, d’iniziazione e di rinascita. Tutta la storia dell’uomo s’intreccia con quella delle grotte, riscontrabile in molti riti magici, iniziatici e altri, legati alla stregoneria. Per ultimo, lo studio scientifico ne disvela anche le caratteristiche fisiche, aggiungendovi senso, perché delimita il loro impatto emozionale.

Per maggiori informazioni: gruppogrottetreviso@gmail.com
Come raggiungere la sede

39° Corso di Speleologia di primo livello, autunno 2016

Il Gruppo Grotte Treviso organizza il 39° corso di speleologia di primo livello (autunno 2016), ufficialmente riconosciuto dalla Società Speleologica Italiana.

Il corso verrà presentato giovedì giovedì 15 settembre 2016 ore 21.00 presso la sede del Gruppo Grotte Treviso, all'interno del Parco dello Storga in Via Cal di Breda, 132/III, Treviso (clicca per vedere la mappa) .

volantino2016_1volantino2016_2

Leggi il resto dell’articolo

Speleologia in Apuane alla Buca Go Fredo

Tag: ,

Attività svolta dal 4 al 6 settembre 2015

Preparativi per l'ingresso in ManzaghiròL'occasione è ghiotta: fine settimana in Apuane. Gli obiettivi non mi sono chiari da subito ma non importa, mi basta sapere che si andrà in grotta e che questa grotta è “Go Fredo” (un -1000, dall'ingresso più alto). In calce all'articolo c'è il video relativo a questa uscita.

Il viaggio da Treviso alla speleo-house di Agliano richiede 7 ore, con qualche sosta lungo il percorso per compattare le auto con gli altri speleo diretti in Go Fredo. Arriviamo quasi all'una di notte, sveglia puntata alle 8. Si parte alle 9, il meteo non è dei migliori e mentre siamo in auto, diretti verso il Monte Sumbra, inizia a piovere; sosta forzata a Vagli, in attesa della fine della pioggia. Dopo un'oretta le nuvole sono ancora minacciose ma almeno ha smesso.

Un paio di giri del fuoristrada di Roberto “Cormorano” portano tutti al “Hotel Val Boana” (una baracca di legno e lamiera) dove ci Leggi il resto dell’articolo