Corso d’armo Schievenin

Tag: , ,

Questi ultimi due fine settimana sono stati diametralmente opposti, il primo finisce in pasticceria il secondo con spiedini di salsiccia. Ma proseguiamo per ordine; domenica 18 programmiamo la prima uscita del corso d'armo "interno" (è ora che i giovani del gruppo comincino  ad avere un po' di autonomia). Gli intenti erano buoni ma il tempo e il caso no. Le condizioni meteo (già in annunciate settimana) ci hanno obbligato ad abbandonare la nostra classica palestra di Schievenin, ci portiamo quindi sulla palestra di Valgadena che non teme il mal tempo, arrivati li però, scopriamo con delusione che la palestra è già occupata da un altro gruppo, purtroppo non era possibile unirci a loro, lo spazio non era sufficiente. Volendo evitare un giro a vuoto di domenica mattina proviamo a giocare l'ultima carta, il cielo, nonostante fossi nuvoloso, non aveva ancora fatto cadere gocce, rimontiamo in macchina e partiamo verso Schievenin, ma come in un racconto Fantozziano 5 minuti dopo la partenza parte il diluvio.  Oramai rassegnati ci fermiamo a metà strada, ci consoliamo in pasticceria a Possagno. La giornata non è stata del tutta inutile, dopo il picco glicemico torniamo in sede GGT dove riusciamo comunque a fare un po' di teoria.

Il secondo fine settimana invece (domenica 25) è stato decisamente migliore; andiamo a Schievenin, non nella solita palestra ma in una zona non utilizzata da nessuno (né speleo né alpinisti), dove possiamo tranquillamente fare le nostre prove d'armo. Ci dividiamo in tre squadre, il prof Dado dispensa un po' di consigli e ci sguinzaglia; la prima squadra , dei "Belli e Dannati" (Io e Dino) prosegue con disinvoltura, classe e precisione, creando perfetti armi, molto comodi e sicuri (NdR). La seconda squadra "Gli Ingegneri", (Fabio e Carlo) sono stati seguiti un po' di più dal prof, in quanto sono alle prime armi, hanno comunque fatto un buon lavoro(*), si sono dimostrati una buona promessa per il GGT. La terza squadra in fine (Marta e Federico), i cosiddetti "Fix Selvaggi" se la sono cavata bene, hanno sviluppato il loro lato artistico creando la parete "Emmenthal" :).

La pausa pranzo di questa giornata è stata un po' inusuale, non ci sono stati i classici panini ma una vera pastasciutta, "penne con pomodoro e basilico" accompagnato da un buon prosecco. La giornata poi finirà in sede con cena a base di salsiccia. A parte le battute, la giornata è stata istruttiva e divertente, e sarà sicuramente da ripetere!

(*) Fabio e Carlo hanno accumulato un debito di un paio di birre a testa, Carlo però ha saldato subito il debito portando il prosecco. Fabio è ancora moroso…

Alcune immagini: Corso armoCorso armoCorso armoCorso armoCorso armoCorso armoCorso armoCorso armoCorso armo

Commenti:

One Response to “Corso d’armo Schievenin”


  1. Vedete come Carlo ha in mano la corda nella foto in alto a sinistra? credo che me l’ abbia insaccata così Domenica…
    Giovedì mi raccomando fatelo insaccare!!! :-))

Lascia un messaggio