Il salone ritrovato

Attività svolta il: 16/03/2014

Salone LanternaNei primi giorni di gennaio 2014 è arrivata una bella notizia: il Salone Lanterna sul fondo del Bus de la Lum (Cansiglio) è di nuovo accessibile dopo anni, grazie al lavoro di diversi speleologi (vedi la notizia)

Vista l'occasione ci siamo organizzati per un'uscita speleo-turistico-fotografica, scegliendo come via il Pozzo dei Bellunesi per evitare i sassi che cadono frequentemente nel pozzo del Bus de la Lum, sia per cause naturali che per colpa di chi butta pietre per “sentire quanto profondo è”.

Pozzo dei BellunesiVisti i recenti lavori, la via è già tutta armata (grazie) e nonostante il folto gruppo di 7 persone in breve siamo sul fondo comune ai due pozzi. Da li scendere nel Salone Lanterna è un attimo. L'opera di rimozione dei detriti è degna di nota, sono stati creati vari terrazzi e messe in opera delle “reti” per il contenimento dei sassi e del legno che altrimenti in breve otturerebbero di nuovo il cunicolo.

Scendiamo di qualche metro, poi procediamo a carponi in un passaggio con una incredibile corrente d'aria ed infine sbuchiamo nel salone. È ellissoidale, con asse maggiore in direzione nord-sud però la cosa più impressionante è l'altezza: le pareti si avvicinano ma sembrano non toccarsi mai. Sulla parte più bassa (a nord) c'è un accumulo di fanghiglia mista a legno in lenta decomposizione, per attraversarlo bisogna farsi furbi ed evitare di sprofondare. Pian piano però l'entusiasmo per la novità lascia posto ai languori, rapidamente sedati da panini e bevande.

 

Ingresso del Pozzo dei BellunesiDopo il ristoro inizio a scattare una serie di foto da unire poi in una panoramica; il processo è abbastanza laborioso, servono anche un paio di foto extra con delle persone per dare una scala di misura. Poi scattiamo altre foto in posa classica, con gli speleo disposti nella sala in modo da illuminarla in modo ottimale. Nel frattempo i primi hanno già iniziato a risalire ma visto che la via di risalita è unica abbiamo tutto il tempo di provare diversi posizionamenti di luci e persone.

Finito con il Salone Lanterna torniamo alla base del Bus de la Lum – Pozzo dei Bellunesi, posiziono la reflex sotto alla verticale della risalita (si vedono circa i primi 80 metri del pozzo), nell'unico punto libero dallo stillicidio; Paolo risale e ad ogni frazionamento scattiamo una foto da sovrapporre alle altre in seguito. Mentre noi ci ripariamo sotto ad un tetto di roccia, dal Bus de la Lum sibilando cadono prima pietre e poi legni, per fortuna qualche metro più in la della macchina fotografica.

Nel giro di un'oretta ci ritroviamo alla base del P35, i primi sono già usciti, scattiamo altre foto. Usciamo con il sole ancora alto, tempo di cambiarci ed arriva l'ora di cena. Per rimanere in tema, concludiamo la giornata con una pizza al ristorante “La Lanterna”!

Qui sotto trovate la panoramica sferica a 360° del Salone Lanterna, consiglio di visualizzarla direttamente su Google Views (cliccando qui). Cose interessanti nella panoramica:

  • l'altissimo soffitto del salone;
  • legni e terriccio portati a 3-4 metri di altezza da una piena sui lati a nord-ovest e nord-est, vedi freccia nella mappa;
  • cunicolo di accesso sul lato a sud, dove c'è Lorena con la frontale accesa.

Commenti:

One Response to “Il salone ritrovato”


  1. COMPLIMENTI !

Lascia un messaggio